fbpx
Connect with us

Nintendo

Metro Redux: un porting ben riuscito secondo Digital Foundry!

Published

on

Metro Redux: un porting ben riuscito secondo Digital Foundry! 1

Mancano ormai pochi giorni, tutti gli appassionati della grande N sono pronti per accogliere a braccia aperte il famigerato Metro Redux, il prodotto di 4A Games che risulta ancora oggi un’ottima perla videoludica.

Ma prima di poter aprire la custodia e inserire la cartuccia all’interno della propria Nintendo Switch, Digital Foundry è riuscita ad regalarci una preziosissima possibilità: quella di analizzare dettagliatamente il porting che presto sarà disponibile!

Metro Redux: un porting ben riuscito secondo Digital Foundry! 2

Metro Redux degno di seguire The Witcher 3

Quando si parla di porting prodigiosi arrivati su Nintendo Switch, console ibrida giapponese, non si può certo evitare di nominare The Witcher 3. Il lavoro di CD Project RED è universalmente riconosciuto, non solo per l’ottima qualità generale di intrattenimento, ma anche della sua splendida figura su Switch. Infatti le avventure di Geralt di Rivia riescono ad essere trasmesse egregiamente della console caratterizzata dai joy-con, e sono molti coloro che pensano che The witcher 3 sia il miglior porting sulla console presa in analisi.

Ebbene Metro Redux sembra seguirlo a ruota mostrando di avere il coraggio di osare e di mettersi in gioco. Digital Foundry, infatti, ha portato alla luce molti pregi ma anche qualche difetto tramite un video ben elaborato e ricco di contenuti.

Paragonando diverse versioni del gioco, si è notato che il porting interamente sviluppato da 4A Games giri in 720p a 30 frame per secondo. Certo, può sembrare un po’ deludente il fatto che non si sia riusciti ad ottenere il risultato offerto dalle console rivali come PS4 e X box One, ma è altre-sì necessario rendere noto il fatto che la versione per Nintendo Switch è stata elaborata sfruttando una tecnica di temporal super-resolution proprio per ricreare le varie immagini con meno scanalature possibili. Il risultato sembra appagare e anzi sono rari i casi in cui si notano texture peggiori rispetto a PS4.

Il gioco rimane fruibile anche in modalità portatile, cosa mai scontata per chi ha provato titoli come Xenoblade Chronicles 2 in handheld mode, anche se sono presenti dei cali più evidenti rispetto alle sessioni di gioco con dock. Infine, anche se i caricamenti risultano lunghi, il titolo può vantare delle performance parecchio solide e soddisfacenti ai più.

Metro Redux: un porting ben riuscito secondo Digital Foundry! 3

In conclusione…

Metro Redux per Switch sembra essere un porting solido, un ottimo compromesso capace di divertire sia coloro che conoscono già la serie sia i neofiti che desiderano ampliare la propria enciclopedia videoludica. Il gioco uscirà il 28 Febbraio e comprenderà sia Metro 2033 Redux, sia Metro – Last light Redux assieme ai vari Dlc. Non resta altro da fare che analizzare il video creato da Digital Foundry e valutare se acquistarlo senza indugio oppure temporeggiare in attesa di titoli più persuasivi!

E voi che ne pensate di questo arrivo di Artyom su Nintendo Switch? Fatecelo sapere scrivendoci sui nostri social. Inoltre restate sintonizzati su questo sito per tante notizie a tema Pokémon e Nintendo!

Siamo 4 ragazzi con la passione per il mondo Nintendo e i videogames in generale. Abbiamo anche un canale YouTube che ha lo scopo di diffondere la cultura della grande N!

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Facebook

Popolari