fbpx
Connect with us

Pokémon

Sobble, uno starter per le persone introverse!

Published

on

Sobble, uno starter per le persone introverse! 1

Sobble!

Nell’ultimo video pubblicato da Game Informer si conclude la trilogia delle interviste dedicate agli starter di Galar. Shigeru OhmoriJunichi Masuda e James Turner, rispettivamente direttore, producer e art director dei giochi, parlano questa volta dello starter di tipo acqua, Sobble! Di seguito la traduzione integrale dell’intervista, con tanto di link diretto al video.

Sobble?

Il design del timido, timidissimo Sobble.

Intervistatore: “La star dello show di oggi é Sobble!”

Ohmori: “Credo che le persone che sceglierebbero Sobble come starter siano molto gentili e premurose. Sono brave persone.”

Turner: “Brave persone, davvero brave persone!”

(Risate)

Ohmori: “Ma potrebbero essere anche piuttosto timide. Quando Sobble entra in acqua diventa trasparente e scompare alla vista, quindi forse tende ad esser timido lui stesso.”

Int.: “Durante le prime discussioni vi siete detti “Vogliamo creare un Pokémon che sembri triste“, o avete dato priorità al disegno?”

Ohmori: “Effettivamente è abbastanza raro per uno starter avere questo tipo di aspetto mansueto. Per quanto riguarda il design dei nuovi Pokémon abbiamo sperimentato un nuovo stile artistico: abbiamo formato diversi team di visual designergameplay planner al fine di trovare nuove idee per i Pokémon. Nel caso di Sobble, sono state due donne nel team a proporre il design. Avevamo già l’energetico Scorbunny e l’allegro Grookey, per questo volevamo anche un personaggio più “sottomesso”. Penso che tra tutti gli starter sia uno dei più unici.”

Int.: “Sembra che sia diventato una specie di icona per tutte le persone depresse, là fuori! Siete rimasti sorpresi dalla reazione suscitata da Sobble online?”

Ohmori: “Non c’era la certezza assoluta che il design sarebbe stato accettato su scala mondiale. In Giappone c’è una vera e propria cultura del trovare carino un qualcosa che ti fa tristezza, quindi sapevamo che sarebbe stato ben accolto in Giappone. Ma vedendo le reazioni online, non ne eravamo così sicuri.”

Int.: “James, cos’è quella cosa sulla testa di Sobble?”

Turner: “Questa? Bhe, direi che è una pinna.”

Int.: “Perché Sobble ti piace tanto?”

Turner: “Per lo stesso motivo per cui piace a tutti, credo. È così carino, voglio prendermi cura di lui! Inoltre le sue evoluzioni mi piacciono davvero molto.”

Int.: “Evoluzioni che assomigliano a…”

Turner: “Non posso proprio dirlo!”

Masuda: “E perché no?”

(Risate)

Int.: “Quanto si collegano i tre starter alla regione di Galar?”

Ohmori: “È una domanda tosta, è un po’ difficile da spiegare.”

Int.: “Per un motivo che ci sarà chiaro solo quando giocheremo a Spada e Scudo?”

Ohmori: “Si, penso che il giocatore durante la sua avventura, vedendo come crescono e si evolvono penserà “Ah, è sensato che nella regione di Galar ci siano questi starter!

Masuda: Credo sia la prima volta in un gioco Pokémon che le loro personalità siano così diverse tra loro. È davvero chiara la differenziazione tra i vari starter! Penso che sia bello per chi non ha ancora preso una decisione sapere che se una persona è timida potrebbe apprezzare Sobble, se invece è più allegra potrebbe apprezzare Grookey, mentre se è più energica (o forse un corridore) potrebbe apprezzare Scorbunny… che tra l’altro ha proprio una coda carina. Effettivamente tutti ce l’hanno!

All’unisono: Che coda sceglierai?

(Risate)

Così si conclude anche l’ultima intervista. Cosa ne pensate del piccolo Sobble, siete pronti ad avventurarvi insieme a lui nella regione di Galar? E soprattutto, in che cosa potrebbe evolversi? Fatecelo sapere commentando i post dei nostri social, e vi ricordiamo di tenere d’occhio il nostro sito, che si impegnerà questo mese ad aggiornarvi su tutti gli annunci rilasciati da Pokémon e Game Informer!

Fonte: Game Informer

Ciao! Ho 19 anni, sono una neodiplomata in attesa di andare all’università a studiare giapponese ed economia, per poi lavorare un giorno nella terra del Sol Levante! Mi sono appassionata a Pokémon quando avevo 9 anni, e da allora molti dei miei successi personali ed obiettivi professionali rivolvono attorno a questo fantastico gioco! Shiny-hunter compulsiva, giocatrice di VGC a tempo perso e da oggi autrice per PokéUomo: piacere di conoscervi, sono Rachele!

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Facebook

Popolari