fbpx
Connect with us

News

Scorbunny: curiosità sullo starter di fuoco di Galar!

Published

on

Scorbunny: curiosità sullo starter di fuoco di Galar! 1

Nuovo video da Game Informer, una nuova intervista con Game Freak. Il direttore Shigeru Ohmori, il producer Junichi Masuda e l’art director James Turner parlano questa volta dello starter di fuoco Scorbunny. Di seguito la traduzione integrale dell’intervista ed a fondo articolo il link diretto al video.

Scorbunny, lo starter energico, vivace e combinaguai

Scorbunny: curiosità sullo starter di fuoco di Galar! 2

Ohmori: “Scorbunny é un Pokémon molto energico che corre su e giù continuamente. Di fatti, si vede uscire del fuoco dal suolo dove cammina. Possiede delle macchie sotto alle zampe che lo suggeriscono”

Int: “Quanto queste macchie sono fondamentali nel design di questo Pokémon?”

Ohmori: “É difficile dire quanto effettivamente queste macchie lo rendano specifico. Ma qualcosa che potete notare è il ”cerotto” che ha sul naso, che nella cultura giapponese rappresenta un bambino vivace, energico e turbolento. Queste caratteristiche danno l’idea che questo Pokémon sia sempre pronto a correre dappertutto all’improvviso o metterci nei guai. Penso che le persone che sceglieranno Scorbunny siano quelli che riescano a tenergli testa e a cui piaccia correre molto. La sua linea evolutiva crea molta suspense. Non si saprà esattamente quale sarà la direzione intrapresa. Se vi piacciono cose simili, adorerete Scorbunny.”

Masuda:“Potreste svegliarvi un giorno e non trovarlo più nella sua Pokéball, e chiedervi “Dov’e andato?” “

Int: “Avete parlato anche della semplicità del design di Scorbunny. Quanto ci è voluto per ottenere qualcosa di così pulito? Ci potete dire qualcosa di questo processo?”

Ohmori: “Penso si veda dalla sua silhouette, possiede delle forme abbastanza basiche che lo rendono semplice da ricordare. Le orecchie hanno più o meno la stessa forma di ciò che ha sulle guance, e dà l’idea di poter essere disegnato facilmente anche da un bambino.”

Turner: “Ognuno degli starter ha una silhouette unica nel suo genere, così che siano facilmente riconoscibili fin dalla forma che hanno. Inoltre le loro espressioni rendono al meglio le loro diverse personalità: Grookey sembra davvero amichevole, Scorbunny dà l’idea di essere molto felice e pieno di vita, e Sobble ha un’aria triste e leggermente preoccupata.”

Masuda: “Le facce e le espressioni che hanno sono molto semplici e facili da riconoscere, ma c’è qualcosa che ha a che fare con le loro silhouette che le fa risaltare

Int: “Avete uno starter preferito?”

*Si scambiano i pupazzi*

Masuda: “Alla fine dei conti si dividiamo su questa cosa, questo rispecchia i nostri gusti differenti. Questo è un tipo da festa (indicando Ohmori)”

L’intervista si conclude qui. Scorbunny è esattamente ciò che sembra, un Pokémon molto vivace e pieno di energia. Sicuramente i 3 director hanno colto nel segno nel rappresentare anche nel design del mostriciattolo ciò che avevano in mente per questo starter.

A voi piace Scorbunny? Sceglierete lui come compagno di questa ennesima avventura? O siete ancora dubbiosi? Fatecelo sapere scrivendoci sui nostri social. Restate sintonizzati per altre news a tema Pokémon e Nintendo. Un saluto da Pokéuomo.

Fonte: Game Informer

Alessandro è un ragazzo del '91 originario della Basilicata. Cresciuto a pane e Gameboy, è stato sempre supporter di mamma Nintendo. Appassionato di Pokémon e tecnologia, ama seguire tutte le novità riguardanti Switch e ciò che verrà in futuro.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Facebook

Popolari