fbpx
Connect with us

Pokémon

Junichi Masuda intervistato da Game Informer: Pokédex Nazionale e gli obiettivi di Game Freak.

Published

on

Junichi Masuda intervistato da Game Informer: Pokédex Nazionale e gli obiettivi di Game Freak. 1

In data 1 Ottobre, la rivista videoludica statunitense Game Informer ha annunciato l’inizio di un mese intero dedicato alle notizie sullo sviluppo di Pokémon SpadaPokémon Scudo, i giochi di ottava generazione in arrivo su Nintendo Switch il 15 Novembre. Oltre ad aver promesso di pubblicare in futuro news sugli starter, sulle nuove meccaniche, domande rivolte agli sviluppatori e tanto altro, i reporter del sito hanno iniziato a diffondere articoli a profusione: tra questi vi è anche un’intervista esclusiva a Junichi Masuda, Producer dei due titoli.

Junichi Masuda a Pokémon Company International

Un po’ di chiarezza sul “Dexit”.

Dopo l’amara notizia dell’E3, dove è stato dichiarato che non tutti gli 809 Pokémon delle prime sette generazioni sarebbero stati trasferibili nei nuovi titoli per motivi legati all’aspetto grafico di questi, sono stati chiesti a Junichi Masuda ulteriori chiarimenti sull’assenza del Pokédex Nazionale.

Il Producer ha rivelato che riuscire ad implementare tutti i mostriciattoli tascabili nei giochi precedenti è sempre stato motivo d’orgoglio per il team, ma ha spesso costretto Game Freak ad accantonare molte idee e nuove feature per dedicare tempo e risorse alla modifica di modelli e moveset. Proprio per questa ragione nei titoli di ottava generazione si è deciso di dare priorità all’innovazione, “sacrificando” temporaneamente un numero di Pokémon ad oggi ancora sconosciuto.

Junichi Masuda intervistato da Game Informer: Pokédex Nazionale e gli obiettivi di Game Freak. 2

Junichi Masuda sfata i miti legati al Pokédex Nazionale.

Durante l’intervista è stato rivelato che la decisione di eliminare il Pokédex Nazionale è stata presa in comune accordo da Game Freak, The Pokémon Company e da Nintendo, sfatando il mito nato sul web che vedeva Junichi Masuda come solo ed unico artefice del “Dexit“.

Oltre ciò, è stato confermato che tutti i Pokémon non presenti a Galar (ossia quelli che secondo gli sviluppatori non sembravano ben adattarsi alla fauna della regione) non saranno permanentemente eliminati come ipotizzato da molti fan, ma faranno ritorno nei giochi successivi. Fino ad allora potranno soggiornare nell’applicazione Pokémon Home, in arrivo il prossimo anno.

Cosa ne pensate delle ultime dichiarazioni di Junichi Masuda sul Pokédex Nazionale di Galar? Vi piace la nuova rotta presa da Game Freak, o avreste preferito il ritorno di tutti i Pokémon rispetto al maggiore focus sulle nuove feature? Fatecelo sapere commentando i post dei nostri social, e vi ricordiamo di tenere d’occhio il nostro sito, che si impegnerà questo mese ad aggiornarvi su tutti gli annunci rilasciati da Pokémon e Game Informer!

Fonte: Game Informer.

Ciao! Ho 19 anni, sono una neodiplomata in attesa di andare all’università a studiare giapponese ed economia, per poi lavorare un giorno nella terra del Sol Levante! Mi sono appassionata a Pokémon quando avevo 9 anni, e da allora molti dei miei successi personali ed obiettivi professionali rivolvono attorno a questo fantastico gioco! Shiny-hunter compulsiva, giocatrice di VGC a tempo perso e da oggi autrice per PokéUomo: piacere di conoscervi, sono Rachele!

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Facebook

Popolari