fbpx
Connect with us

Recensioni

Spyro Reignited Trilogy: il drago purpureo infiamma la Switch!

Published

on

Spyro Reignited Trilogy: il drago purpureo infiamma la Switch! 1

Spyro Reignited Trilogy

8.8

Gameplay e longevità

8.5/10

Comparto grafico e sonoro

9.0/10

Coerenza e cura del dettaglio

9.0/10

Pros

  • Ottima grafica
  • Ottima giocabilità
  • Ben adattato a Switch
  • Doppiaggio italiano
  • Nostalgico ma non troppo

Cons

  • Telecamera troppo fluida
  • Calo durante i caricamenti

Dopo i fortunatissimi banchi di prova di Activision su Nintendo Switch con Nsane Trilogy CTR Nitro Fueled, sbarca finalmente sulla ibrida Switch l’attesissimo ed amato remastered del draghetto purpureo più amato degli anni ’90: Spyro Reignited Trilogy è pronto ad infiammare le consolle dei nintendari più affezionati.

Una missione nostalgia che, come detto, Activision sta cercando di portare avanti su tutte le console con vari reboot e remake dei titoli più amati dai videogiocatori più anziani. Missione compiuta, verrebbe da dire, di nuovo anche con questo nuovo porting su Nintendo Switch.

Spyro Reignited Trilogy: lo immaginavamo così nei ’90s

Da piccoli bastava poco per scatenare la nostra immaginazione, anche un gioco in pixel bastava per immaginarsi fantastici scenari di gioco. Grazie alla collaborazione con Unreal Engine ed il grande impegno di Activision, abbiamo avuto la possibilità di vedere in game ciò che era solo nella nostra testa.

Il grande lavoro fatto con Crash in N Sane Trilogy e CTR continua con il draghetto viola e ci consegna qualcosa di stupendo: Spyro Reignited Trilogy porta i nostri sogni a compimento, trasformando ciò che prima erano solo poligoni in qualcosa di decisamente più elaborato e gradevole alla vista. Questo titolo si mostra in tutta la sua bellezza cartoonesca catapuldandoci in un mondo dove tutto è esattamente come ce lo figuravamo da bambini.

Spyro Reignited Trilogy: il drago purpureo infiamma la Switch! 2

Come è noto, questo titolo – già uscito su Ps4 ed Xbox – altro non è che una remastered della trilogia classica di Spyro. La Reignited Trilogy contiene infatti tutti e tre i titoli sbarcati inizialmente su PS1 negli anni ’90, adesso finalmente giocabili su Nintendo per la gioia di tutti coloro che, nintendari sin da bambini, avevano approcciato le avventure del drago purpureo solo a casa di amici.

Mentre la versione digitale non presenta, al momento, alcun download aggiuntivo, per la versione fisica sono previsti ben 8.7 GB di dati da scaricare, corrispondenti ad uno dei tre titoli della trilogia offerta. Una scelta per certi versi discutibile, ma non è niente di così grave.

Resa Grafica: ottimo lavoro su Switch!

Spyro Reignited Trilogy ha già da mesi rubato un posto nel cuore di tutti i videogiocatori, e noi figli di mamma Nintendo abbiamo aspettato con ansia questo momento. Cosa dire? Il gioco si presta meravigliosamente a Switch, non si può dire altro. Sia in dock che in portatile l’esperienza di gioco è resa in maniera eccelsa; sembra di giocare a Spyro, ma la cosa insolita è farlo su una consolle Nintendo.

Spyro Reignited Trilogy: il drago purpureo infiamma la Switch! 3

Spyro Reignited Trilogy offre sul piatto del videogiocatore tanta nostalgia, è vero, ma anche altrettanta innovazione grafica. I design di quasi tutti i personaggi (anche quelli secondari, o i semplici mob) sono stati completamente rivisitati. La nuova veste grafica non fa però sfumare l’intento di base di accendere sentimenti nostalgici nel fruitore del titolo; al contrario, questa aiuta il videogiocatore a vivere un’esperienza più completa.

Giocare a Spyro Reignited Trilogy dà la sensazione che si stiano mettendo insieme nuovi pezzi ad un vecchio puzzle, fino a completarlo. Graficamente parlando, chi scrive ha preferito la resa in portatile, dati alcuni cali di frame presentatisi comunque anche con la Switch inserita nella dock station.

Spyro Reignited Trilogy: il drago purpureo infiamma la Switch! 4

Piccoli rallentamenti che sopraggiungono solo ed esclusivamente durante i caricamenti tra un livello e l’altro; uscirà forse una patch per correggere questo problema? Ciò che è certo è che, anche sotto il punto di vista grafico, Nintendo Switch non ha più niente da invidiare a nessuno.

Audio: finalmente doppiato in italiano!

Come da titolo del paragrafo, in Spyro Reignited Trilogy, oltre che sulla grafica è stato fatto un ottimo lavoro anche sul comparto audio. Finalmente noi italiani possiamo godere di personaggi doppiati come si deve (e con le giuste pronunce; vero SpAIro?!). Le colonne sonore, rimodernate dallo stesso compositoreStewart Copeland, ben si sposano con gli effetti sonori lasciati praticamente identici agli originali. È un vero e proprio tuffo nel passato, questo gioco, ma fatto su una console ibrida e di Nintendo, per giunta. Il me bambino mi prenderebbe per pazzo!

Gameplay: bene, ma…

Spyro Reignited Trilogy offre un’esperienza di gioco molto gradevole sia in modalità portatile che fissa. Certo, inizialmente è un po’ difficile abituarsi al piccolo schermo della Nintendo Switch per correre a completare il gioco al 100%, ma tutto sommato il gioco in handled  va migliorando di ora in ora. Sulla TV ovviamente si potrà ottenere un’esperienza più immersiva e conseguentemente più attenta ai dettagli. Se dovete completare il gioco senza lasciarvi nemmeno una gemma alle spalle, usate la TV, parola nostra!

Spyro Reignited Trilogy: il drago purpureo infiamma la Switch! 5

Come detto l’ambiente di gioco offre al videogiocatore un gameplay fluido, immersivo, accattivante e decisamente rapido, al contrario di quanto accadeva negli anni ’90. L’unica pecca riscontrata, oltre ai sopracitati cali di frame nei caricamenti, riguarda la telecamera: troppo rapido, in alcuni casi, lo spostamento della visuale di gioco.

Quando ci si ritrova all’angolo di qualche scenario capita di dover fare vari tentativi per cercare di ritrovare la strada giusta. Questo è dovuto forse alla troppa fluidità conferita alla telecamera di gioco, che rende Spyro Reignited Trilogy confusionario, in alcuni casi.

Conclusioni: Spyro fa ancora fuoco e fiamme.

A citare un noto brano dei Tre Allegri Ragazzi Morti, questo sbarco di Spyro su Nintendo Switch sembra come l’urlo forte e chiaro di questo titolo al suo pubblico di fan nostalgici: faccio ancora fuoco e fiamme, come non facevo piùUn grande, gradito ritorno sul mercato; un ancor più gustoso ed interessante debutto su una consolle di casa Nintendo. Spyro Reignited Trilogy si coniuga benissimo con lo stile dei titoli della grande N, mettendo a tacere una delle più aspre lotte videoludiche degli ultimi decenni.

Spyro Reignited Trilogy: il drago purpureo infiamma la Switch! 6

Questo titolo ci dimostra che porting si può, con attenzione ai dettagli e con cura verso i bisogni dei videogiocatori. La missione nostalgia portata avanti da Activision porta a casa un altro risultato dopo i due titoli di Crash Bandicoot arrivati per primi su Switch. Con Spyro Reignited Trilogy, ci sentiamo di dire che la torta nostalgica dei nintendari abbia finalmente ricevuto la sua ciliegina.

Fan di Pokémon sin dai suoi primissimi anni di vita, pensa che sarebbe utile un corso di laurea su come redigere biografie sul proprio profilo utente. Musicista, giornalista, social media manager, ci prova per lo meno. Da due anni è la faccia barbuta che si cela dietro Pokéuomo.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Facebook

Popolari