fbpx
Connect with us

Nintendo

Dove e quando vuoi: Nintendo Switch Lite! È il giorno del debutto

Published

on

Dove e quando vuoi: Nintendo Switch Lite! È il giorno del debutto 1

Nasce una stell(in)a: ecco Nintendo Switch Lite!

Nintendo, dopo il successo di Switch ha deciso di porsi un obiettivo ben diverso dal creare la console ibrida perfetta. L’idea della grande N era quella di creare un degno erede del 3DS mantenendo, tuttavia, l’appartenenza alla famiglia “Switch”.  La Nintendo ha quindi pensato bene di creare una Switch Lite, versione più compatta e più maneggevole atta a rispondere alle esigenze di tutti gli appassionati di Super Mario, Zelda e Metroid che, per diverse ragioni, preferiscono giocare in completa libertà, senza usare divano e Tv!

Nintendo Switch Lite non vuole spodestare proprio nessuno: Non è una Switch pro, ma solo una variante della sua sorella maggiore. La domanda allora è la seguente: come si presenta e come (e se) è in grado di competere con la switch classica? Scopriamolo insieme!

Dove e quando vuoi: Nintendo Switch Lite! È il giorno del debutto 2

Sacrifici ma tante soddisfazioni!

Il primo punto da analizzare sono i joy-con estraibili, simboli identificativi di Nintendo Switch, che nella versione Lite risultano completamente assenti. Per rendere la console più solida e di dimensioni consone alla mobilità estrema questo è stato un sacrificio ben comprensibile. Per compensare, in ogni caso, il grip offerto dalla console sembra migliore rispetto alla versione classica. La presa risulta salda e non si avvertono quei giochi o sensazioni di fragilità che invece si possono percepire durante l’uso di una switch che ha già accumulato qualche mese di utilizzo.

L’estetica è minimal: per ora solo colori pastello con tasti bianchi per la Nintendo Switch Lite. La grandezza e la disposizione dei tasti sono adatte alla forma modesta della console che si impugna. Nota molto apprezzata è il nuovo D-Pad che sostituisce i tasti direzionali presenti nella Switch di dimensioni normali. La presenza della croce direzionale è una manna dal cielo per coloro che amano i platform a scorrimento o che sono nostalgici dell’estetica del buon vecchio 3DS.

Le dimensioni ridotte hanno portato ad effettuare altre rinunce come l’assenza del sensore a infrarossi, al rumble HD e infine al supporto di appoggio che normalmente troverebbe posto nel lato posteriore della console.

Lo schermo, in Nintendo Switch Lite, è stato ridimensionato, risultando comunque un buon display touchscreen da 5,5 pollici con risoluzione massima in 720p (esattamente come la risoluzione che è disponibile avere giocando in portatile con la Switch normale). Il collegamento alla tv tramite Dock e cavo HDMI è impossibile, in quanto l’obbiettivo è sempre uno solo: Portabilità sempre e ovunque! Altro punto di merito relativo allo schermo è una maggior brillantezza rispetto alla sua sorella maggiore, che si concretizza con un’immagine più pulita. Il sensore di luminosità non è incluso nella console, di conseguenza starà al giocatore l’onere di impostare manualmente la luminosità che desidera. È opportuno notare che lo schermo di dimensioni ridotte favorisce il Dpi, offrendo un vantaggio alla definizione. Giochi come Xenoblade chronicles 2 o altri titoli con una forte presenza di anti-leasing saranno visivamente più godibili.

Dove e quando vuoi: Nintendo Switch Lite! È il giorno del debutto 3

Certezze positive!

Non ci sono informazioni sulla presunta revisione del chipset Nvidea Tegra X1, ma Nintendo ha rivelato i primi dati relativi alla batteria che sembra leggermente più performante rispetto alla Switch classica (modello precedente alla revisione del 2019). La batteria di Nintendo Switch Lite offre quindi circa 30 minuti in più rispetto alla versione comparata. La grande N infine afferma che Nintendo Switch Lite offre una durata massima di 4 ore mentre si gioca a Breath of the Wild, circa un’ora in più rispetto a una Switch classica che è impegna sullo stesso titolo.

Il gioiellino, con una scocca da 21 cm x 9,1 cm x 13,9 mm, al livello di prestazione è esattamente pari alle versioni classiche. Quindi l’unica cosa da domandarsi è se fa per voi una console che non si può giocare su televisore. Chi può essere interessato a Nintendo Switch Lite? Principalmente pendolari, chi magari ha dei figli che potrebbero causare problemi con una switch meno solida e per tutti coloro nostalgici del 3DS e che non gli interessa la natura ibrida della console classica!

Nintendo Switch Lite sarà disponibile per l’acquisto dal 20 settembre, farà davvero per voi? Fatecelo sapere sui nostri social! Un saluto da Pokéuomo.

Siamo 4 ragazzi con la passione per il mondo Nintendo e i videogames in generale. Abbiamo anche un canale YouTube che ha lo scopo di diffondere la cultura della grande N!

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Facebook

Popolari