fbpx
Connect with us

Nintendo

Astral Chain potrebbe arrivare su PlayStation 4?

Published

on

Astral Chain potrebbe arrivare su PlayStation 4? 1

Hideki Kamiya chiede che Astral Chain non rimanga un’esclusiva Nintendo.

Innanzitutto sarebbe meglio spiegare ai meno avvezzi che Hideki Kamiya è il co-fondatore di Platinum Games che ha seguito Astral Chain come supervisore e, in alcune opere precedenti, ha ricoperto ruoli come direttore, game designer etc…

Astral Chain potrebbe arrivare su PlayStation 4? 2

Detto questo sappiamo tutti che Astral Chain ha conquistato fin da subito il cuore di molte persone e, nonostante sia stato bombardato da Metacritic, continua a suscitare un incredibile amore da parte dei fan, i quali controbattono con voti perfetti. Questo gioco fantastico è stato capace di offrire ai giocatori un gameplay vario e una grafica davvero spettacolare: si potrebbe tranquillamente dire che Platinum Games abbia dato il massimo nella realizzazione di quest’opera.

Tuttavia, nel bene e nel male, Astral Chain è e rimane un’esclusiva Nintendo Switch; anche se questo non ha fermato delle persone a richiedere che avvenisse un porting per PlayStation 4 (forse proprio la mancanza di una “versione Sony” è il motivo delle recensioni negative da Metacritic).

Il co-fondatore di Platinum Games ha dunque risposto in un tweet alla richiesta dei fan di avere la versione per Ps4 di Astral Chain scrivendo:

Il post è stato ovviamente tradotto (ringraziamo Jack of All Controllers per la versione inglese del post):

 Beh… sarebbe bello avere anche giochi come Mario, Zelda, e Metroid per la PS4… Per quanto mi riguarda invece, odio PlayStation…? Io sono solo uno sviluppatore che deve rispettare le proprie obbligazioni contrattuali quindi non lo so, magari potreste provare a chiedere al mio investitore e editore Nintendo?

Diciamo che Kamiya ha deciso di esprimere le proprie opinioni in maniera piuttosto chiara, facendo risaltare molto come non sia a volte il volere di un creatore di contenuti ad avere la meglio ma piuttosto il volere dell’editore. Il Co-fondatore ha dovuto sopportare moltissime richieste di questo tipo e ha già dovuto gestire in passato una situazione analoga: quando nel lontano 2014 le persone chiedevano che Bayonetta 2 venisse portata su altre console.

Speriamo dunque che questo possa essere un invito a Nintendo per poter anche solo considerare il volere dei propri sviluppatori e permettere in futuro collaborazioni con altre case: chi lo sa, magari Astral Chain potrebbe essere solo il primo di una lunga serie. Dall’altro lato della medaglia però, il fatto di avere esclusive di questo tipo giova molto alla casa nipponica in quanto ovviamente la gente è costretta a dover comprare il proprio hardware per poterlo giocare.

E voi, che ne pensate del commento di Hideki Kamiya? State dalla parte degli sviluppatori, i quali vorrebbero che il proprio lavoro venisse divulgato a più gente possibile, oppure appoggiate Nintendo, perché trovate che sia la politica di mercato migliore in questo momento? Fatecelo sapere sui nostri Social e restate con noi per seguire gli ulteriori sviluppi di questa vicenda: alla prossima!

Fonte: Nintendo Life

Della classe '99, Alghisius si avvicina per la prima volta al Brand Pokémon grazie Diamante e da lì comincia una vera e propria passione nei confronti del gioco che lo spingeranno ad amarne i vari aspetti come VGC, TCG e, strano ma vero, il Rom Hacking

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Facebook

Popolari