fbpx
Connect with us

Pokémon

Campionati Mondiali Pokémon 2019: Report delle Finali

Published

on

Campionati Mondiali Pokémon 2019: Report delle Finali 1

Campionati Mondiali Pokémon 2019: Report delle Finali 2

Il giorno più importante di questi Campionati Mondiali Pokémon, i finalisti probabilmente avranno dormito poco per prepararsi alla loro ultima battaglia, quella che può portarli alla gloria o fermarsi ad un passo da essa. Una giornata dolceamara, visto che tutti sono ansiosi di scoprire il campione, ma c’è il rammarico di non poter rivedere un evento simile per un anno. In tutti i casi però una giornata di gioia, di lotte, di vincitori, di sconfitti, che rimarrà impressa nella memoria di tutti coloro che in maniera diretta o indiretta ne hanno fatto parte, questa è la vera essenza di questa competizione, le finali hanno inizio!

FINALI JUNIOR: TEDDY FRENCH (ENG) VS PI WU (TAI)

I ragazzini terribili! Spesso si tende a snobbare questa finale, pensando che questi bambini giochino senza reali strategie, invece proprio questo match ha regalato momenti bellissimi, di strategia ma anche di estrosità che solo i bambini posso offrire a questi livelli. I due giocatori hanno stili completamente diversi, con l’australiano con un team molto trickroom oriented, mentre il Taiwanese con un X-Ray pronto a fare molti danni. Il game 1 parte subito col botto nel vero senso della parola. Teddy French pensa bene di portarsi uno Smeargle con Esplosione e di non esitare nemmeno un momento a sacrificarlo per buttare giù l’Amoonguss di Pi Wu, considerato probabilmente unico possibile fastidio alla sua strategia con Trickroom. Ma i conti si fanno in due, Pi Wu legge benissimo la situazione e col suo fido Rayquaza – di cui tiene anche un pupazzo al collo come sciarpa per lasciare pochi dubbi sul suo Pokémon preferito – riesce a predictare l’arrivo dello Stakataka avversario e a metterlo K.O. prima che esso potesse settare la Trickroom. A questo punto il Game scorre veloce, French le prova tutte ma l’avversario ormai ha la partita in pugno e quindi, sconsolato, dichiara la resa, si va a Game 2!

Match che parte molto lento e con una fase di studio per qualche turno, soprattutto da parte di French che, dopo essersi preso lo spotlight per l’esplosione di Smeargle senza alcun risultato utile, decide di mitigare il suo temperamento e gestire al meglio i suoi Pokémon aspettando l’occasione giusta per la sua Trickroom. E l’occasione arriva grazie ad una giocata degna dei migliori. Con un abile sostituto del suo Stakataka, manda a vuoto la Spora dell’Amoonguss di Pi Wu, riuscendo nello stesso turno a mandarlo K.O. Questa è la perfetta situazione per settare la sua amata Trickroom, che gli permette di attaccare sempre per primo coi suoi ”pesi massimi” e demolire la squadra avversaria in pochi turni. Match giocato davvero da maestro e partita riportata in parità. Si va a Game 3.

Campionati Mondiali Pokémon 2019: Report delle Finali 3Anche il Game decisivo parte nello stesso modo del precedente, per qualche turno i due contendenti si studiano in attesa di una mossa sbagliata, un Pokémon messo male. L’occasione questa volta arriva con Pi Wu che riesce a mandare K.O l’Ultra Necrozma avversario con un Double Target perfetto, dimostrando grande abilità nel calcolare i danni. French vede perire il suo Uber all’improvviso e non può far altro che cercare di settare il prima possibile la Trick Room mandando in campo Stakataka, ma Pi Wu legge perfettamente la mossa e riesce di nuovo a mandare giù l’Ultracreatura avversaria portando completamente l’inerzia del match a suo favore. Gli ultimi turni vedono l’inglese provare in tutti i modi a recuperare, ma non c’è nulla da fare, deve arrendersi al suo fantastico avversario Taiwanese col suo fido Rayquaza. Pi Wu è il nuovo campione Junior dei Campionati Mondiali Pokémon 2019.

FINALI SENIOR: LEWIS STAN (AUS) VS KO TSUKIDE (JAP)

Archiviate le già scoppiettanti finali Junior, si riparte subito con quelle Senior. Questa è certamente una categoria interessante, visto che i contendenti sono ad un passo dal circuito Master. Negli anni precedenti il divario era ancora abbastanza grande e il salto di categoria era traumatico per tutti. Ma col tempo i giocatori Senior hanno dimostrato di crescere sempre più, quindi vale la pena tenere d’occhio questi ragazzi, potrebbero tranquillamente essere tra i protagonisti Master dei prossimi eventi. I due contendenti hanno team davvero molto interessanti, di difficile lettura ad una prima occhiata, per questo il match viene considerato molto equilibrato. Il Game 1 parte però col botto visto che l’australiano scopre subito tutte le sue carte partendo con una mortifera Perish Song col suo Mega Gengar, segnando perfettamente il turno della dipartita dell’Amoonguss e Rayquaza avversari. I successivi tre turni vedono uno Tsukide assolutamente preso alla sprovvista, che non riesce a tirar fuori i suoi due Pokémon vista la presenza di Mega Gengar e che dopo soli tre turni deve dire addio ai suoi due alfieri e restare in balia dell’avversario. Decide quindi di dichiarare la resa, si va a Game 2!

Game 2 che inizia subito con un cambio Team Pokémon da parte di Tsukide che, già dal primo turno manda in campo Togedemaru. Stan riparte come nel primo Game ma questa volta sceglie di non utilizzare subito Perish Song ma di switchare con Incineroar e aspettare il momento opportuno. Una scelta molto saggia, visto che appena fa danno a Togedemaru scopre che il topino ha un Eject Button, strumento nemico giurato dei team con Perish Song. Pur non avendo utilizzato la tecnica, l’australiano resta colpito da questa mossa dell’avversario e se la rischia riportando lo stesso Mega Gengar in campo. Ma dall’altro lato si trova un’ottima lettura di Tsukide che fa entrare in campo Incineroar e connette con un Knock Off proprio sul Pokémon spettro di prima generazione mandando in crisi l’avversario. La dipartita di Gengar avviene nel turno successivo, Stan non può più mettere in atto la sua tattica e vede tutti i suoi Pokémon andare K.O. in poco tempo finché non decide di arrendersi, risultato in parità e si va a Game 3!

Campionati Mondiali Pokémon 2019: Report delle Finali 4Ultima partita più aperta che mai, i due giocatori hanno scoperto tutte le carte e ormai giocano faccia a faccia senza alcuna paura. Lewis Tan  riparte sempre allo stesso modo, col suo fido Gengar come prima scelta assoluta, mentre Tsukide opta per Rayquaza e Togedemaru per contrastare la tanto odiata Perish Song. L’australiano come il turno precedente sceglie di non far ”cantare” Gengar al primo turno, ma ciò dà modo a Tsukide di settare la Tailwind, fondamentale per l’esito del match. Il secondo turno vede Gengar resistere in modo miracoloso ad un Earth Power, che probabilmente il giapponese pensava bastasse visto che non è andato di double target per assicurarsi il K.O. del Pokémon avversario, e alla successiva risposta con Perish Song. Purtroppo però un Mega Gengar molto indebolito non riesce a resistere ben 3 turni sul campo, infatti Tsukide già al secondo turno riesce a mandarlo giù con Rayquaza ed è libero di tirar fuori i suoi Pokémon per scampare alla loro morte. Il momentum del Match ormai è di nuovo nelle mani dello giapponese, che ormai legge perfettamente le mosse disperate dell’avversario e risponde colpo su colpo mandando K.O tutti i suoi Pokémon costringendolo al forfait. Ko Tsukide è il nuovo campione Senior dei Campionati Mondiali Pokémon 2019.

FINALE MASTER: HIROFUMI KIMURA (JAP) VS NAOTO MIZUBUCHI (JAP)

Finalmente è arrivato il momento più atteso di questi Campionati Mondiali, la finale tra i giocatori più forti del mondo, che si sfideranno per decretare il migliore di quest’anno di lotte Pokémon. Tutti i pronostici sono a favore di Kimura che ha fatto piangere gli avversari, ma conquistato il cuore dei fan, col suo fido Umbreon. Mizubuchi invece ha avuto un percorso più tortuoso, dimostrando però ancor più che merita la finale tanto quanto il suo avversario. Il Game 1 parte senza esclusione di colpi, i due avversari hanno ben in mente le proprie mosse e si inizia con un Groudon e Necrozma Criniera Del Vespro per Kimura, mentre Mizubuchi opta per Lunala e Salamance. Ma già dal primo turno entra la star dell’incontro, Umbreon, che viene messo subito nelle migliori condizioni di combattere dal suo allenatore che setta la Trickroom. La partita però è molto più in equilibrio di quanto sembri, tanto che il primo Pokémon a cadere è proprio il Necrozma di Kimura, grazie al fido Groudon di Mizubuchi. Kimura però è in una buona posizione e va di Double Target sul Salamance avversario, ma è sfortunato visto che il drago resta a soli 2 PS non volendone sapere di venir giù. La parte centrale dello scontro vede una serie di K.O. – Tra cui una mossa Z di Tapu fini di Mizubuchi che manda K.O. Umbreon – da parte di entrambe le squadre che porta i due giocatori a restare con 2 Pokémon in campo. Ha la meglio però Naoto Mizubuchi che con 2 Raggio d’ombra si sbarazza di Groudon e Tapu Fini vincendo Game 1.

Campionati Mondiali Pokémon 2019: Report delle Finali 5Game 2 è già decisivo per Kimura, che riparte così come aveva iniziato Game 1. Ma Mizubuchi sembra in stato di grazia, sembra leggere nella mente dell’avversario e già dai primi turni manda a metà vita i due Uber di Kimura, Groudon e Ultra Necrozma. Approfittando dell’evidente indecisione dell’avversario riesce anche a settare la Tailwind, aumentando sempre più il suo vantaggio nei confronti dell’avversario che sembra davvero completamente in balia del suo connazionale. Nei turni successivi Kimura non riesce in alcun modo a settare la Trickroom dovendosi continuamente difendere dagli attacchi dell’avversario, tanto da perdere in un solo turno sia Umbreon che Groudon. La partita ormai è nelle mani di Naoto Mizubuchi, che ha combattuto contro tutti i pronostici e vince anche questo Game portandosi ad uno schiacciante 2-0. Naoto Mizubuchi è il campione della categoria Master dei Campionati Mondiali Pokémon 2019.

Il Mondiale volge al termine tra tante battaglie entusiasmanti, sorprese, un po’ di rammarico per i nostri ragazzi italiani, ma con la splendida vittoria del giapponese Mizubuchi contro ogni pronostico. Ma prima della fine The Pokémon Company ha, come al solito, l’ultimo annuncio da fare, ovvero la sede dei prossimi Mondiali. Per la prima volta nella storia si terranno a Londra! 

La città non è stata evidentemente scelta a caso. L’uscita imminente di Pokémon Spada e Scudo, che vede Galar fortemente ispirarsi alla regione britannica, e il fatto che la sede centrale europea di TPCI si sia stabilita proprio a Londra, non lascia spazio a dubbi sul fatto che la compagnia punti fortemente su questa città come polo centrale per i giocatori europei. Infatti in occasione dell’uscita dei nuovi titoli verrà aperto anche un Pokémon Center temporaneo che permetterà ai giocatori europei di acquistare i fantastici prodotti targati Pokémon. Noi di Pokéuomo già fremiamo all’idea di trovarci lì la prossima estate per raccontarvi dal vivo tutte le emozionanti battaglie che avranno luogo, voi ci sarete? L’avvicinamento dell’evento più importante per il mondo Pokémon vi convincerà a seguire i mondiali dal vivo? Fatecelo sapere scrivendoci. Un saluto da Pokéuomo.

Cresciuto a pane e PlayStation fin dalla tenera età. Profondamente legato a saghe come Assassin's Creed, Kingdom Hearts e Pokémon. Altro forte interesse è la musica. Da anni ormai entrato nel tunnel senza uscita del Binge Watching di Serie TV.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Facebook

Popolari