fbpx
Connect with us

Pokémon

Campionati Mondiali Pokémon 2019: Report del Day 2

Published

on

Campionati Mondiali Pokémon 2019: Report del Day 2 1

Campionati Mondiali Pokémon 2019: Report del Day 2 2

Campionati Mondiali Pokémon 2019 continuano la loro maratona senza mai rallentare, offrendoci una serie di scontri unici ed emozionanti e non disdegnando colpi di scena inaspettati. Questo Day 2 ha riservato al pubblico uno spettacolo unico che tiene fede alla crescita esponenziale che la scena competitiva sta subendo da qualche anno a questa parte. I migliori giocatori di lotte Pokémon sono tutti qui, in questa giornata nessuno più riposa, sono tutti in gioco e tutti vogliono arrivare in finale. La compagine italiana è pronta ad affrontare giocatori provenienti da tutto il mondo pur di strappare un posto per le finali e gli accoppiamenti per Round 1 ce ne donano subito uno stellare.

SCONTRO TRA TITANI: FLAVIO DEL PIDIO VS ASHTON COX

Campionati Mondiali Pokémon 2019: Report del Day 2 3Ebbene, il primo Round dei Campionati Mondiali vede già uno scontro fra giganti. Flavio Del Pidio, il Campione Europeo, e Ashton Cox, americano molto conosciuto nel circuito anche per i suoi team stravaganti ma efficaci allo stesso tempo. Lo scontro è molto sentito da entrambi tanto che nel Round 1 nessuno rischia la mossa a sorpresa e vanno entrambi in campo con una scelta di Pokémon perfettamente a specchio con Kangashkan Lunala. Cox però, mantenendo fede al suo essere eclettico, parte con qualche mossa azzardata come una mossa Z di Lunala che Del Pidio, grazie ad un ottimo Switch-In già al primo turno, direziona su Incineroar riuscendo a subire pochissimi danni. Già dalle prime battute del match Del Pidio dà dimostrazione di saper leggere le mosse di Cox e risponde colpo su colpo tenendo saldamente tra le mani il match. Ancora una volta, grazie ad un ottimo Switch In, Del Pidio riesce ad annullare una mossa Spettro di Lunala direzionandola su Kangashkan. Da questo turno in poi l’italiano passa all’offensiva e fa fuori in poco tempo Lunala e Solgaleo di Cox che è costretto a dare forfait. Game 1 Del Pidio.

Game 2 riparte all’insegna delle sorprese. Cox cambia il proprio Team Pokémon mandando già dal primo turno Tapu Koko in campo, ma Del Pidio sembra voler minare alla psicologia dello statunitense con uno Switch-In di Smeargle. Cox sembra molto colpito dalla visione di quel Pokémon tanto che preferisce giocare in difesa, dando però la possibilità all’italiano di iniziare a racimolare danni fondamentali. In pochi turni è ancora Del Pidio ad avere il pallino del match in mano grazie a Xerneas che con Dazzling Gleam colpisce duro fino a mandare Tapu Koko K.O. Il campione americano sembra aver subito il colpo, tanto da fare doppio colpo su una protect di Flavio. Il Match sembra ben indirizzato verso un 2-0 ma Cox tira fuori il coniglio dal cilindro con Kangashkan che manda K.O Lunala con Bite. Il Match ritorna in equilibrio solo per poco, visto che Cox non capitalizza il momentum del match a suo favore, sbaglia il calcolo dei danni attaccando Incineroar al posto di Smeargle dando la possibilità al gattone di mangiare la bacca e recuperare parecchi HP. L’aver lasciato Smeargle in vita, permette a Del Pidio di addormentare Kangaskhan proprio con Lovely Kiss col Pokémon pittore e finire l’opera con Incineroar. 2-0 Del Pidio in questo primo round del Day 2.

Il Round 1 vede subito una vittoria schiacciante del nostro campione Europeo, seguita da altre 6 vittorie. Inizio strepitoso per i nostri giocatori in un turno non facile per nessuno, tanto che tra gli sconfitti eccellenti, oltre al sopracitato Cox, vi sono anche Wolfie GlikPaul Ruiz, il campione del mondo uscente. I successivi round vedono più vittorie che sconfitte da parte degli italiani e parecchi problemi per tanti campioni come Paul Ruiz che cade già nel baratro dello 0-2 che lo mette in seria difficoltà per la qualificazione. Purtroppo arrivati al Round 4 perdiamo il primo italiano in gara, con Alessio Yuri Boschetto che con 3 sconfitte deve lasciare la competizione. Da questo momento in poi inizia il tracollo italiano, cadono quasi tutti i nostri compaesani, costretti anche a scontrarsi tra loro come la lotta fratricida in Round 6 tra Gavelli e Bonanomi, che vede trionfare il primo ed eliminare il secondo dalla competizione. Tra le soprese del Day 2 vi sono alcuni giocatori emergenti che brillano nella loro cavalcata alla Top Cut. Una di essi è l’australiana Mhaegan Rattle, giocatrice che si qualifica con un turno di anticipo alla Top Cut che decreterà i finalisti di questi Campionati Mondiali Pokémon 2019.

Al Round 7 abbiamo un altro scontro fratricida tra Gavelli e Marco Silva, che vede di nuovo trionfante Gavelli. Egli però non può già festeggiare il passaggio del turno visto che la Top Cut verrà giocata tra 16 giocatori e, per via del suo score, deve scontrarsi contro il giapponese Mizobuchi un ulteriore spareggio per il passaggio del turno, Tra gli esclusi eccellenti abbiamo Wolfie Glick che non riesce a qualificarsi per la Top Cut perdendo il round contro Brandon Meckley. Nello spareggio purtroppo perdiamo l’ultimo italiano in gara, con Gavelli che, sia per molta sfortuna che per bravura dell’avversario, viene liquidato in 2 game dal giapponese senza possibilità di opporsi.

LA TOP CUT: AD UN PASSO DAL SOGNO

Campionati Mondiali Pokémon 2019: Report del Day 2 4La Top Cut vede scontrarsi i migliori 16 giocatori di quest’anno, che mai come prima è stato così avvincente dal punto di vista delle battaglie e dei Team Pokémon scelti. La predominanza statunitense è importante, seguita dai soliti giapponesi, più agguerriti che mai. Gli scontri sono feroci, al meglio dei 3 game e senza la minima possibilità di errore. Al primo turno la squadra USA perde parecchi membri, anche molto importanti come Aaron Traylor, che perde contro la rivelazione australiana Rattle determinata nella sua ascesa, che la porta a fronteggiare un altro statunitense molto esperto, James Baek. Lo scontro è tesissimo e molto rapido, Game 1 è vinto agevolmente da Baek, ma Rattle non ci sta e, con una reazione di orgoglio, si porta a casa il Game 2 rimandando il passaggio del turno all’ultima lotta disponibile. La prima parte di scontro parte molto a favore dell’australiana, tanto da far pensare all’ennesima impresa di questa fenomenale giocatrice, ma alla fine l’esperienza di Baek paga, ed è proprio lui a strappare il biglietto per la Top 4. Gli altri 3 finalisti non potevano che essere giapponesi, precisamente Naoto MizubuchiKazuki Kobayashi Hirofumi Kimura.

Non c’è possibilità di respiro in questo Day 2 dei Campionati Mondiali Pokémon, i giocatori giocano da ormai 12 ore e non hanno alcuna intenzione di mollare ad un passo dalla finale. Iniziano subito le semifinali che vedono scontrarsi Naoto Mizubuchi vs James Baek Kazuki Kobayashi vs Hirofumi Kimura. Entrambi gli scontri sono molto tesi, tutti i e 4 i giocatori partono frenati per paura di errori che possano costare la qualificazione, ma poi iniziano a fare le proprie mosse e ne escono fuori scontri bellissimi che vedono l’assoluta parità dopo 2 game per lo scontro tra il giapponese e lo statunitense, che però dovrà arrendersi al Game 3 e concedere la vittoria a Mizubuchi. Nello scontro fratricida giapponese invece abbiano una netta vittoria di Kimura su Kobayashi che però nasconde uno scontro davvero alla pari, dove Kobayashi ha avuto la possibilità di ribaltare il risultato in molte occasioni, dovendosi però, alla fine, arrendersi alla superiorità del proprio connazionale.

Dopo questa lunga ed estenuante giornata, abbiamo i finalisti del Campionato Mondiale Pokémon 2019: sono due giapponesi che stasera si scontreranno per il premio più ambito: parliamo di Hirofumi Kimura Naoto Mizubuchi.

Appuntamento quindi a stasera, dove seguiremo per voi le finali di tutte e tre le categorie per poi offrirvi, domani, l’ultimo report di questi Campionati Mondiali Pokémon 2019. Noi non stiamo nella pelle per scoprire i i vincitori, e voi? Scriveteci per farci sapere le vostre sensazioni ed emozioni di questi due intensi giorni di lotte e magari la vostra scommessa sul vincitore di quest’anno! Un saluto da Pokéuomo.

Cresciuto a pane e PlayStation fin dalla tenera età. Profondamente legato a saghe come Assassin's Creed, Kingdom Hearts e Pokémon. Altro forte interesse è la musica. Da anni ormai entrato nel tunnel senza uscita del Binge Watching di Serie TV.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Facebook

Popolari