fbpx
Connect with us

News

A Sean Murray piacerebbe No Man’s Sky su Nintendo Switch

Published

on

A Sean Murray piacerebbe No Man's Sky su Nintendo Switch 1

A Sean Murray piacerebbe No Man's Sky su Nintendo Switch 2

Sono mesi decisamente intesi per Nintendo Switch. Tra remakenuovi titoli ed una miriade di succulenti annunci, ecco che emerge dal web una folle – seppur realistica – idea.

Tutti conosco l’incredibile odissea che No Man’s Sky ha intrapreso fin dalla fase embrionale del suo sviluppo. Un titolo di cui tutti si innamorarono, o quanto meno incuriosirono, in primis gli sviluppatori che ne tessevano le lodi fino a poche ore prima dall’entrata in commercio. Poi però il baratro, nulla era come veniva raccontato attraverso trailer, gameplay, o le semplici parole di Sean Murray, il capo del progetto. Un videogame ancora acerbo, che non era riuscito a portare l’esperienza promessa, che mise Hello Games in una situazione spinosa, accusata di pubblicità fraudolenta, di non mantenere le promesse e di aver rilasciato un gioco che non soddisfaceva le aspettative.

Ma la casa di produzione, pur incassando le critiche di tutti, non ha mollato e col tempo ha fatto ammenda per i suoi errori, chiesto scusa innumerevoli volte e si è impegnata a dare ai videogiocatori ciò che avevano promesso. Qui comincia la seconda vita di No Man’s Sky, continuamente supportata da espansioni che ne arriscono il mondo di gioco, il gameplay, l’interazione tra utenti e introducono innumerevoli novità che hanno iniziato ad incuriosire sempre più anche i più scettici, o chi era rimasto scottato dalla prima release.

A Sean Murray piacerebbe No Man's Sky su Nintendo Switch 3

 

Arriviamo quindi all’ultimo DLC gratuito rilasciato, Beyond, che introduce, tra le tante nuove feature, il supporto al VR, nuovi biomi e l’area sociale del Nexus. Anche questo nuovo aggiornamento, dopo ”Next” dell’estate scorsa, ha riportato alla ribalta il titolo e, ancora una volta, Sean Murray non risparmia interviste dove dice di concentrarsi sul presente del titolo, ma anche sul futuro di esso, portando la sua creatura nella fase 2.0. in modo da porre le basi per il futuro che a quanto pare è ancora pieno di update e DLC.

 

Proprio sul futuro, una delle domande più interessanti che gli sono state poste è stata ovviamente quella relativa ad un futuro approdo su Nintendo Switch del titolo, ricevendo una risposta non proprio affermativa ma che dona parecchie speranze ai videogiocatori della console ammiraglia di casa Nintendo.

Precisamente Sean Murray ha risposto così:

É davvero interessante! Amo la Switch. Ovviamente adesso siamo concentrati su quello che stiamo rilasciando al momento e sull’ottimizzazione per PSVR, ma sono interessato a questa possibilità!

Parole molto lusinghiere su un possibile futuro approdo su Switch che potrebbe avvenire proprio in concomitanza del rilascio di uno dei futuri DLC gratuiti già annunciati. Non ci resta che aspettare e assistere all’evolversi della situazione.

A voi suscita ancora interesse questo videogame? Lo acquistereste se fosse rilasciato per nintendo Switch? Fatecelo sapere scrivendoci! Un saluto dalla redazione di Pokéuomo 

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Facebook

Popolari